Peter Bardenfleth-Hansen è il nuovo CEO di Zaptec

Da Tesla a Zaptec: Peter Bardenfleth-Hansen, già membro del consiglio di amministrazione di Zaptec dall’autunno 2020, ha al suo attivo un ampio bagaglio di esperienze nel settore della mobilità elettrica. Nel ruolo di nuovo CEO da aprile 2022, ha rinsaldato la posizione di Zaptec come azienda leader nella fornitura di sistemi di ricarica per veicoli elettrici in Norvegia, Europa e in tutto il mondo. 

«Nella mia funzione di membro del consiglio di amministrazione ho potuto assistere all’entrata in borsa di Zaptec e ho contribuito al suo orientamento strategico per il futuro. Questa esperienza mi ha preparato in modo ottimale al ruolo di CEO e sono onorato della fiducia accordatami. Tutte le filiali Zaptec possono contare su collaboratrici e collaboratori zelanti e qualificati. Pregusto già il piacere di conquistare gli obiettivi prefissati al fianco di questo team eccezionale», afferma Bardenfleth-Hansen.

L’uomo che ha portato Tesla in Norvegia

Dopo aver iniziato nel settore alberghiero e della ristorazione, Bardenfleth-Hansen è diventato un esperto di auto elettriche e sistemi di ricarica un po’ per caso. «Volevo scrivere un articolo sulle auto sportive elettriche per la rivista dei soci del locale notturno per cui lavoravo come responsabile del marketing. Così ho intervistato un pioniere dell’elettromobilità, a quei tempi ancora sconosciuto ma promettente: Elon Musk, il CEO di Tesla», ricorda Bardenfleth-Hansen.

All’epoca, poco prima del lancio sul mercato della Tesla Roadster, Musk stava dando vita a un team che avrebbe dovuto rappresentare la sua azienda nel Nord Europa. «Al termine dell’intervista, con mia grande sorpresa, un mio collega e io ci siamo ritrovati con un contratto di lavoro a tempo indeterminato con Tesla. Avevo una storia di insolvenza alle spalle e non sapevo nulla di mobilità elettrica. Ma Musk era proprio alla ricerca di persone come me, che non si scoraggiassero alle prime difficoltà e fossero in grado di inquadrare il settore da una nuova prospettiva», continua Bardenfleth-Hansen.

Competenze fondate e stile dirigenziale chiaro

Il 52enne è stato il primo manager di Tesla in Norvegia. Durante i suoi dieci anni in quest’azienda ha poi occupato la posizione di responsabile per la regione nordica. Anche in seguito ha continuato la sua carriera nel settore, operando all’interno dei consigli di amministrazione e come consulente di varie imprese quali Volta Trucks, CAKE, Viggo Ridehailing, Evyon, Monta e Alpha Motors.

Bardenfleth-Hansen descrive il suo stile dirigenziale così: «L’intera organizzazione deve avere una percezione ben chiara della visione che persegue. L’unione di tutte le forze genera quella coesione che si rivela decisiva per il successo dell’azienda».

Il futuro di Zaptec e Hansen

Bardenfleth-Hansen ha obiettivi chiari e ambiziosi per Zaptec: «Abbiamo già filiali in Germania, Svizzera, Regno Unito, Danimarca, Francia, Italia e Olanda. In questi Paesi la mobilità elettrica non è ancora diffusa come in Norvegia, ma noi vogliamo cambiare la tendenza. Anche gli Stati Uniti e il Canada sono mercati interessanti per un’ulteriore espansione». Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda si affida a partnership strategiche che offrono un valore aggiunto tangibile agli utenti finali.

«Non vogliamo essere solo un fornitore di prodotti, bensì offrire soluzioni intelligenti in grado di semplificare la mobilità elettrica per gli utenti e di promuovere la disponibilità capillare di punti di ricarica in tutta Europa», conclude Peter Bardenfleth-Hansen.